Diritto di Famiglia Recupero Crediti Sfratti Sinistri Condominio Lavoro Consumatori

Il riparto delle spese straordinarie dei figli - Avvocato Familiarista Torino

FOTO MARTELLO GIUSTIZIA E TASTIERA PC.Avvocato divorzista Stefania Cita studio legale Torino

Il riparto delle spese straordinarie dei figli | Avvocato Familiarista Torino


La ripartizione delle spese straordinarie dei figli è un argomento complesso e spesso causa di conflitti tra genitori, soprattutto quando non c'è accordo sul quantum di tali spese. Per dare linee guida precise, l'Ordine degli Avvocati di Torino insieme al Tribunale competente ha creato il Protocollo di Torino, datato 15 marzo 2016. Questo accordo affronta la questione sotto due aspetti principali: una definizione concettuale delle spese straordinarie e operazioni pratiche per la loro gestione.

Definizione delle Spese: 

Il Protocollo di Torino distingue nettamente tra le spese ordinarie e quelle straordinarie:
Spese ordinarie: Incluse nell'assegno di mantenimento, sono distinte da prevedibilità e conoscibilità. Queste spese coprono le esigenze quotidiane dei figli, come alimenti, abbigliamento, istruzione di base e altre necessità prevedibili nel corso della vita quotidiana.
Spese straordinarie: Non previste nel mantenimento ordinario e che si verificano in modo occasionale. Possono includere spese mediche non coperte dal Servizio Sanitario Nazionale, spese scolastiche, spese per attività sportive, artistiche, ricreative e vacanze, e altre spese non ordinarie ma necessarie per il benessere dei figli. Queste spese si distinguono per la loro imprevedibilità e occasionalità, rendendo necessaria una gestione separata rispetto alle spese ordinarie.

Le spese straordinarie si suddividono in due categorie principali:

  1. Spese che richiedono il previo consenso di entrambi i genitori: Sono quelle spese che, per la loro natura e importanza, necessitano di un accordo preventivo tra i genitori. Esempi: spese per attività extra scolastiche costose, viaggi di studio all'estero e altre iniziative significative che richiedono una pianificazione e un impegno finanziario condiviso.
  2. Spese obbligatorie, che non richiedono il consenso preventivo di entrambi i genitori per la loro urgenza o necessità: Queste spese possono essere sostenute autonomamente da uno dei genitori, con successivo avviso all'altro. Sono incluse spese urgenti o necessarie che non possono essere rinviate per attendere un consenso formale.
  3. Spese Obbligatorie senza Consenso Preventivo: Tra le spese obbligatorie che non necessitano del consenso di entrambi i genitori rientrano:
Spese scolastiche presso istituti pubblici: Tasse scolastiche e libri di testo richiesti dal corso di studi all'inizio dell'anno scolastico. Queste spese sono considerate essenziali per garantire la continuità educativa dei figli.

Spese per trasporto pubblico e gite scolastiche senza pernottamento:  Queste spese, legate alla partecipazione alle attività scolastiche ordinarie, sono considerate necessarie per l'integrazione e il coinvolgimento dei figli nel contesto scolastico.
  • Corsi extra scolastici: Uno all'anno. Questo include attività aggiuntive che supportano lo sviluppo personale e le competenze dei figli.

  • Cure per animali domestici che vivono con il genitore affidatario: Queste spese garantiscono il benessere degli animali domestici che possono avere un ruolo importante nella vita dei figli.

  • Mezzi di trasporto personale: Come motocicli posseduti dai minori. Queste spese sono legate alla necessità di mobilità e autonomia dei figli più grandi.

  • Scuole guida: Per il conseguimento della patente per auto o moto, che rappresenta un passo importante verso l'indipendenza e la responsabilità.

  • Comunicazioni tra Ex Coniugi

  • Il protocollo introduce novità operative riguardanti gli avvisi tra ex coniugi per il riconoscimento delle spese straordinarie. Questo mira a facilitare una gestione più coordinata delle spese, riducendo le controversie e garantendo una migliore protezione degli interessi dei figli. L'introduzione di modalità di avviso e documentazione delle spese assicura trasparenza e chiarezza, promuovendo una collaborazione più efficace tra i genitori.

  • Implicazioni Giuridiche e Sociali: 

  • Il protocollo riconosce l'evoluzione sociale e le nuove esigenze, dando dignità a spese che in passato erano considerate secondarie. Questo progresso giuridico beneficia principalmente i figli, riconoscendo una serie di esigenze moderne e garantendo una gestione più equa delle spese tra genitori. L'aggiornamento delle linee guida riflette una maggiore attenzione alle dinamiche familiari contemporanee e alle necessità emergenti dei figli, promuovendo il loro sviluppo armonioso e integrato nella società.

  • Conclusioni: 

  • La corretta gestione delle spese straordinarie è fondamentale per il benessere dei figli e per ridurre le tensioni tra ex coniugi. Una gestione chiara e condivisa delle spese straordinarie permette di evitare conflitti e garantisce che i bisogni dei figli siano adeguatamente soddisfatti. Per una gestione efficace e conforme alle normative, è essenziale avvalersi della consulenza di un avvocato esperto in diritto di famiglia. L'assistenza legale specializzata può fornire il supporto necessario per interpretare correttamente il protocollo e applicarlo in modo equo e coerente, assicurando così una maggiore serenità nella gestione economica dei figli.

  • VEDI ANCHE:

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Avvocato Civilista Torino | Recupero Crediti | Sfratti | Risarcimento Danni | Avvocato Divorzista