Passa ai contenuti principali

DIRITTO CONDOMINIALE - Avv. Stefania Cita

condominio
La recente riforma del condominio ha introdotto importanti modifiche in materia.
Oltre a rilevanti innovazioni circa le regole condominiali, ad esempio, non si potrà più imporre all'interno dei condomini il divieto di tenere con sè un animale domestico, la riforma del nuovo condominio introduce novità riguardanti i rapporti tra condomini e amministratore.
Una riforma rivoluzionaria che pone il condomino in una nuova posizione, più di rilievo rispetto al passato, con una funzione più partecipativa e con poteri di maggiore controllo. Dalla riforma scaturisce l'obbligo da parte dell'amministratore di informare costantemente i condomini del suo operato, e i condomini, a loro volta, svolgeranno una funzione di verifica e accertamento di quanto effettuato.Le nuove norme aumentano notevolmente la trasparenza e la chiarezza nella gestione condominiale coinvolgendo in prima persona i condomini, i quali avranno la piena possibilità di accedere a tutti gli atti del condominio facendone copia, in più, riceveranno da parte dell'amministazione, periodico resoconto di tutte le attività connesse alla gestione.L'amministratore, qualificato a svolgere tale funzione, iscritto all'albo e dotato di una assicurazione professionale, una volta ricevuta la nomina, sarà obbligato a tenere un registro contabile, all'interno del quale dovranno essere annotati tutti i movimenti in entrata e uscita riferibili al condominio e sarà inoltre obbligatoria l'apertura di conto corrente bancario, attraverso il quale svolgere tutte le operazioni di gestione e sul quale dovranno confluire tutte le somme necessarie per la direzione dell'organismo. Impegno per l'amministratore sarà quello di rendicontare periodicamente ed obbligatoriamente, mediante riepilogo finanziario ed esplicativo, in modo da rendere perfettamente conoscibile, a coloro i quali ne hanno interesse, le attività svolte.
Il controllo da parte dei condomini sarà indirizzato anche ai pagamenti dei fornitori, delle utenze e della manutenzione in generale. Inoltre, l'amministratore dovrà rendere edotti i propri condomini sullo stato delle liti giudiziarie in corso, infatti, sarà suo compito stilare un elenco dettagliato delle pendenze tra i vari condomini, oppure tra il condominio e terzi, in modo da fornire un quadro completo della situazione, fornendo, per le controversie attive, idonea certificazione: novità di enorme rilevanza . 



AVV. STEFANIA CITA
C.SO SAVONA N. 10-10024-MONCALIERI-TO
Tel. 0116406134 -Mobile 3398052030
NUMERO VERDE - 800.030.198
E-MAIL: stefaniacita@libero.it